Sweet or Savoury? This is the breakfast question.

 

As the average Italian, one would guess I’d start every single morning with cornetto (croissant) and cappuccino. Well, as much as I would love to stuff myself with nutella or custard filled pastries, I actually surrender to a sadder but healthier breakfast, consisting either in milk and cereal or a latte and some bread with jam. Don’t you see a common denominator? Italian breakfast has to be sweet. No alternatives.

When I was younger, I never really questioned whether breakfast should be sweet or savoury, until I started travelling and I finally could analyse different details from a newer perspective. Like that time in Berlin, when I saw a group of Asian men eating seafood at 7 a.m. and I was nauseated first and then a bit puzzled, because I couldn’t understand why anyone would choose to eat fish in the morning. Thinking about this episode, I am sure that back then if someone had told me that years later I’d be eating freshly cut sashimi at dawn in Tsukiji, Tokyo, I would have told them they were crazy! Or that time when my Japanese host-mother was shocked to hear I always had sweet breakfast, so the following day she felt obliged to prepare a beef patty with ketchup, roasted potatoes and steamed spinach. Panic. I didn’t know what to do, obey to my brain and my already nauseated stomach or to my manners? Thankfully, I am such a well behaved kid so I devoured everything as fast as I could possibly do, without actually tasting anything.

During my long stay in Japan I got used to have savoury breakfast, and I can proudly say that this habit I was forced into, contributed to open my mind to the point of willingly explore the uncountable options to start my day during my travels around the world.

Of course once I was back in Italy I got back into my sweet habits as well, but my curiosity always made me wonder why the world is split in half, with countries that have traditional savoury breakfast while others have likewise strong sweet food habits that can’t be questioned. After some research, I can say that the global tendency for breakfast is for savoury food with, sometimes, sweet options like jam and/or fruit. For example, almost all European countries have both savoury and sweet products with the exception of Italy and France whose breakfast is always sweet. Of course if there is any French reader out there who disagrees, feel free to let me know, because I’m sure that among millions of people in both countries there is a fair number who prefers starting their morning with salted food.

The question here is why there is such distinction between sweet and savoury breakfast in different countries. So I tried to think about the possible answers considering the European geographic area (sorry rest of the world), but I think the whole reasoning can be undoubtedly applied anywhere else.

The first and more obvious hypothesis that comes to my mind is the different climate for each country, as a source of influence on agriculture, breeding and therefore on eating habits. On the one hand there are Northern European countries whose rigid climates challenge the body to keep its temperature in cold weather, so a breakfast rich in proteins and fats (e.g. bacon, eggs and sausages) helps to restore its internal balance. On the other hand, Mediterranean coastal countries have a temperate climate that allowed their population to cultivate wheat, cereals and fruit from ancient times. We find these product very often in the typical breakfast of these countries, together with milk or yoghurt as the main source of proteins. With moderate climate and temperature, in theory, the body has less difficulties in keeping its internal balance, so additional sources of fat shouldn’t be necessarily integrated.

After the natural characteristics of the different geographic areas, the second factor that could have influenced the breakfast habits is connected to social status. Sweet goods were once considered a luxury, therefore they were almost exclusively affordable for a small percentage of wealthy people. However, the growth of sugar industry led to the mass production of the sweetener, therefore prices became affordable and lower classes could finally purchase such a luxury good and use it for the consumption of food and beverages.

Since times have changed and given the large variety of affordable sweet and savoury goods, the choice of what to eat for breakfast is currently influenced also by our level of health. In fact, a breakfast rich in saturated fats, like the Full English one, increases the production of cholesterol, triglycerides and insulin. This leads to the further production of fats, meaning weight gain, which we don’t really wish for. However, it should be said, this doesn’t mean that it’s healthy to eat buttery sugary pastries every morning because the levels of glycaemia would likely raise.

These are just general hypothesis on the two different breakfast options, but I believe they all influenced the concept of modern breakfast if we keep in mind the timeline of history and the social changes occurred throughout the centuries.

Considering the large selection of both sweet and savoury breakfast we have, and a lifestyle that is definitely better than our ancestor’s one, we have the freedom to choose whatever we like. Still, at the end of the day (or in this case at the beginning of the day) we tend to go for the option we are most familiar with: be it sweet or savoury. So the answer to the question why some countries have either savoury or sweet breakfast, is the most obvious one: different cultures and strong traditions which don’t easily change.

And now in Italian.

Si potrebbe pensare che, in quanto italiana, incominci ogni mattina con cornetto e cappuccino. Beh, per quanto mi piacerebbe abbuffarmi di cornetti alla nutella o alla crema, in realtà mi rassegno ad una colazione un po’ più triste ma sana, e che consiste: in latte e cereali o latte e caffè con pane e marmellata . Lo notate il denominatore comune? La colazione italiana deve essere dolce. Non c’è nessuna alternativa. Punto.

In realtà non mi sono mai chiesta se la colazione dovesse essere dolce o salata, fino a quando ho iniziato a viaggiare e finalmente ho potuto analizzare diverse situazioni da altre prospettive. Come quella volta a Berlino, quando ho visto un gruppo di uomini asiatici mangiare del pesce alle 07:00 di mattina. Ero disgustata e perplessa, perché non riuscivo a capire come si potesse scegliere di mangiare del pesce al mattino. (Pensando a questo episodio, sono sicura che se allora  qualcuno mi avesse detto che anni dopo mi sarei ritrovata a mangiare del sashimi freschissimo alle prime luci dell’alba a Tsukiji, Tokyo, lo avrei chiamato pazzo. ) Oppure quando la mia host-mother giapponese rimase scioccata nel sentire che avevo sempre fatto colazione dolce, così la mattina dopo si sentì quasi obbligata a prepararmi una sorta di hamburger con ketchup, e contorno di patate al forno e spinaci al vapore. Panico. Non sapevo cosa fare, obbedire al mio cervello e il mio stomaco già sotto sopra o alle buone maniere? Per fortuna, io sono una “brava bambina”, così ho divorato tutto più velocemente possibile, evitando di assaporare quello che stavo mangiando.

Durante il mio soggiorno in Giappone, mi sono abituata a fare una colazione salata, e posso dire con orgoglio che questa abitudine forzata dalle circostanze, ha contribuito ad allargare i miei orizzonti e la mia curiosita verso le molteplici opzioni culinarie per iniziare la giornata durante i miei viaggi intorno al mondo .

Naturalmente una volta ritornata in Italia, sono tornata di nuovo alle mie “dolci abitudini”, ma la curiosità mi ha sempre spinta a chiedermi come mai il mondo sia diviso a metà, con i paesi che hanno una colazione tradizionale salata, mentre altri hanno abitudini alimentari altrettanto forti ma dolci, e che non vanno mai messe in discussione. Dopo alcune ricerche, posso dire che la tendenza globale a colazione è per il cibo salato, contemplando delle opzioni dolci solo per marmellata e / o frutta. Ad esempio, quasi tutti i paesi europei hanno prodotti sia dolci sia salati, con l’eccezione di Italia e Francia, il cui primo pasto della giornata è sempre dolce. Naturalmente se c’è qualche lettore francese là fuori che non è d’accordo, non esiti a farmi sapere, perché sono sicura che tra milioni di abitanti in entrambi i paesi ci sia un discreto numero di persone che, una volta sveglie, ha voglia di cibi salati.

La domanda qui è perché c’è una distinzione tra la colazione dolce e salati in diversi paesi. Così ho provato a pensare alle possibili risposte, considerando l’area geografica europea, ma penso che l’intero ragionamento possa essere applicato senza dubbio altrove.

La prima e più evidente ipotesi che mi viene in mente è la differenza di clima per ciascun paese, come fonte di influenza sull’agricoltura, l’allevamento e quindi sulle abitudini alimentari. Da un lato ci sono i paesi del Nord Europa i cui climi rigidi rendono necessaria una colazione ricca di proteine ​​e grassi ( ad esempio, pancetta, uova e salsicce) per aiutare il corpo a mantenere la propria temperatura. Dall’altro lato,  ci sono i paesi che si affacciano sul Mediterraneo. Essi hanno un clima temperato che, dall’antichità, ha permesso alla loro popolazione di coltivare grano, cereali e frutta. Cibi che sono presenti molto spesso nelle colazioni di questi paesi, ma sempre accanto ad una fonte di proteine che qui troviamo nel latte o nello yogurt. Con un clima e una temperatura moderata, in teoria, il corpo ha meno difficoltà a mantenere il suo equilibrio interno, perciò non è necessario integrare nel pasto delle ulteriori proteine o grassi.

Dopo le caratteristiche naturali delle diverse aree geografiche, il secondo fattore che potrebbe aver influenzato le abitudini colazione è collegato allo stato sociale. I prodotti dolci una volta erano considerati un genere di lusso, quindi erano quasi esclusivamente ad appannaggio di una piccola percentuale di cittadini benestanti. Tuttavia, la crescita dell’industria dello zucchero ha portato ad una produzione di massa del dolcificante, per cui i prezzi sono diventati accessibili, e anche le classi meno abbienti hanno potuto finalmente acquistare un tale bene di lusso e usarlo per il consumo di alimenti e bevande.

Dal momento che i tempi sono cambiati e data la grande varietà di prodotti dolci e salati a prezzi accessibili, la scelta di cosa mangiare a colazione è attualmente influenzata anche dal nostro stato di salute. Infatti, una prima colazione ricca di grassi saturi, come quella inglese, aumenta la produzione di colesterolo, trigliceridi e insulina. Questo porta ad una ulteriore produzione di grassi, il che significa un aumento di peso. Tuttavia, va detto, questo non significa che sia sano di mangiare brioches zuccherate e piene di burro ogni mattina, perché i livelli di glicemia aumenterebbero rapidamente.

Queste sono solo ipotesi generali riguardanti i due diversi tipi di colazione, ma credo che abbiano almeno un po’ influenzato quella che è la colazione moderna, tenendo presente la cronologia della storia e dei cambiamenti sociali che si sono verificati nel corso dei secoli. Considerando la vasta scelta di prodotti dolci e salati che abbiamo, e uno stile di vita che è migliore rispetto a quello dei nostri antenati, abbiamo la libertà di scegliere ciò che ci piace  senza troppe costrizioni. Eppure, alla fine ( o in questo caso, all’inizio della giornata ), tendiamo a scegliere quello con cui ci sentiamo a nostro agio, sia esso dolce o salato. Quindi la risposta alla domanda sul perché alcuni paesi hanno una colazione dolce o salata, è la più ovvia: le diverse culture e le forti tradizioni che non cambiano facilmente.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s