Fresh wasabi grown in the UK, it is possible at the Wasabi Company

Image

My first memories about wasabi are associated to the movie called exactly Wasabi, when Jean Reno nonchalantly eats the condiment out of the package causing a surprised reaction on his colleague. Then, after several years, I tried it and it definitely was something I have never experienced before.

Along with the growing popularity of sushi as take away food, the wasabi demand has increased exponentially. However, those sachet you find in your sushi boxes hide a secret: they contain a very little quantity of wasabi, when you are lucky enough! In fact, the content is a mix of mustard, horseradish and food colouring. Personally speaking, this is a disappointment because I have been to Japan and tried the real thing, so those sachets represent a fraud. Just like those fake Italian products that I always see on the supermarket shelves, but that’s another story.

So, I started to search on the internet for a way to import the wasabi rhizome here in Europe, already thinking about infinite customs procedures, and fairly complicated growing methods. At this point, I was more than surprised when I found the Wasabi Company, the one and only farm that grows wasabi in Europe.

Based in Dorset, England, The Wasabi Company managed to reach a very important goal with their willpower and entrepreneurial attitude. Already experienced in growing watercress, the people behind the Wasabi Company spent years researching and acquiring knowledge, before choosing wasabi, which is not the easiest plant to grow. In fact, it is particularly demanding, just as its farming method, called Sawa, which implies rhizomes to grow in fresh water, shade and a moderate temperature. Complicated? Sure, but the Sawa Wasabi is said to have a more refined taste if compared to the Oka-Wasabi, which is grown in fields.

As someone said, “Hope for the best, prepare for the worst”. It took two years to before having tangible results, and I believe it was not an easy wait when money, time and hopes are invested, but finally the first rhizomes were ready.

Image

Obviously, all the research, care and time spent on a single plant increase its price on the market, going from £12.50 ($20/€14.60) for 50 grams to £250 ($401/€292) per kilo. It goes without saying that the significant cost makes wasabi not affordable for everyone, just like truffles. Moreover, the rhizome is so delicate that requires some care for preparing wasabi paste, because it needs to be grated in circular motion with a special wasabi grater. Once grated, wasabi will lose its unique flavour after 15-20 minutes, therefore it is advisable to grate only as much as needed.

I believe that the Wasabi Company is moving in the right direction, because the possibility of buying just 50 grams could really help to spread the popularity of the real wasabi out of the haute cuisine world. This is already occurring, because currently, wasabi is is used in different preparations, from dressings to snacks and even in chocolate, but, honestly, I am not sure about the percentage of genuine wasabi in these products. This might be an idea for the future, something to think about at the Wasabi Company if they decide to go further.

The idea of producing wasabi in Europe is brilliant, because it would respond to the needs of a market that is rapidly expanding. Moreover, since the Wasabi Company is the only farm in the continent, I am sure they will have a huge success in spreading the real wasabi in Europe.

For further information, visit The Wasabi Company.

Disclaimer: This article expresses my own opinions and no one is paying me to write reviews.

And now in Italian.

I miei primi ricordi riguardanti il wasabi sono associati al film, che si chiama proprio Wasabi, in cui l’ imperturbabile Jean Reno mangia questa pasta verde dal tubetto, suscitando stupore nel suo collega. Dopo molti anni ho potuto provarlo, e devo dire che era qualcosa che non avevo mai provato prima.

Con la crescente popolarità del sushi come cibo da asporto (purtroppo in Italia siamo ancora indietro), la domanda di wasabi sta crescendo in modo esponenziale. Purtroppo però, le bustine che troviamo nei cestini, nascondono un segreto: contengono una piccolissima quantità di wasabi, quando siamo fortunati! Infatti, il contenuto è un mix di mostarda, rafano e colorante alimentare. Personalmente, penso che tutto ciò sia molto deludente, poiché sono stata in Giappone e ho provato il vero wasabi, quindi quelle bustine rappresentano un vero e proprio raggiro. Esattamente come quei falsi prodotti italiani che vedo sempre sugli scaffali dei supermercati, ma questa è un’altra storia.

Ho cercato su internet un modo per importare in Europa i rizomi di wasabi, già pensando ad infinite procedure doganali ed a complicatissimi metodi di coltivazione. A questo punto, ero più che sorpresa quando ho trovato Wasabi Company, l’unica azienda agricola che produce wasabi in Europa.

Con sede nel Dorset, Inghilterra, la Wasabi Company ha raggiunto un importante obiettivo con molta determinazione e spirito imprenditoriale. Già esperti nella coltivazione del crescione, i fondatori di  Wasabi Company hanno impiegato anni per ricercare ed acquisire conoscenze prima di scegliere il wasabi, che non è la pianta più semplice da coltivare. Infatti, è molto impegnativa, proprio come il metodo di coltivazione, chiamato sawa, che prevede la coltivazione del rizoma in acqua fresca, all’ombra e ad una temperatura moderata. Complicato? Sì, ma si dice che il wasabi sawa abbia un gusto più raffinato rispetto alla varietà oka, che cresce nel terreno.

Come disse qualcuno “Sperare nel meglio, ma prepararsi al peggio”. Ci sono voluti due anni per avere i primi risultati tangibili, e penso che non sia facile aspettare quando vengono investiti denaro, tempo e speranze, ma alla fine i primi rizomi erano pronti.

Certamente, la ricerca, la cura e il tempo impiegati per una sola pianta aumentano il suo costo sul mercato, partendo da £12.50 per 50 grammi a £250 per un kg. E’ ovvio che il costo importante rende il wasabi non accessibile a tutti, come per il tartufo. Inoltre, il rizoma è così delicato che richiede alcune attenzioni nella preparazione della pasta di wasabi, poiché deve essere grattugiato con movimenti circolari su una grattugia specifica per il wasabi. Una volta grattugiato, il wasabi perderà il suo sapore dopo 15-20 minuti, perciò è consigliabile grattugiare solo quello che serve.

Credo che la Wasabi Company si stia muovendo nella giusta direzione, perché la possibilità di comprare anche solo 50 grammi potrebbe contribuire a diffondere la popolarità del vero wasabi al di fuori del mondo dell’alta cucina. Tutto ciò sta già accadendo perché, al momento, il wasabi viene usato in molte preparazioni, dai condimenti agli snack e perfino il cioccolato, ma, onestamente non so quale percentuale di vero wasabi ci sia in questi prodotti. Questa potrebbe essere un’idea per il futuro, qualcosa a cui alla Wasabi Company dovrebbero pensare in caso volessero sviluppare i loro prodotti ulteriormente.

L’idea di coltivare wasabi in Europa è geniale, perchnde ai bisogni di un mercato che è in rapida espansione. In più, poiché la Wasabi Company è l’unica azienda agricola nel continente, sono sicura che avranno successo nel diffondere il gusto del vero wasabi.

Per informazioni, visitare The Wasabi Company. (Spediscono anche in Italia)

Disclaimer: questo articolo esprime il mio punto di vista e nessuno mi ha pagato per scriverlo.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s